* * *
Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Hai perso l'e-mail di attivazione?
25 Febbraio 2017, 05:42:53

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Links

ads

Supporta il Forum per 2016-2017

Supporta anche tu CentOS-Italia.org in maniera del tutto gratuita.

Accedendo ad Amazon seguendo queste istruzioni

Quando effettui un acquisto una piccola percentuale viene data da Amazon a noi, in modo da poter pagare le spese di gestione e continuare ad avere un forum privo di banner pubblicitari.

Grazie a tutti del supporto

Buon Forum

Benvenuto


Benvenuto su la Community CentOS-Italia.Org

La Community Italiana di Linux CentOS e' lieta di averti tra noi , CentOS-Italia.Org e' un risorsa di guide e forum dal principiante al sistemista senior.
Clicca qua per registrati ora

La registrazione e' gratuita e ti consente di avere pieno accesso alle risorse di CentOS-Italia.org , come uso della ricerca avanzata , le funzioni interattive del portale e visualizzare i links nei post.
Gli utenti registrati non visualizzano gli ads, quindi registrati subito se non l'hai gia fatto.

Lo staff di CentOS-Italia.Org cerca di rendere la community un posto piacevole e il piu' produttivo possibile, invitiamo quindi i nuovi utenti a leggere le regole base.
Per info o problemi di registrazione scrivere a centos (at) centos-italia.org .
Contributo di nike_spike
La mia guida su come implementare un server fax su
CentOS 5.5 in meno di 30 minuti.

Il tutto nato dal fatto che avevo l'esigenza di avere un server fax ma non volevo
aggiungere una nuova macchina a quelle gia presenti, ho pensato subito al server
di posta, dopo verifica di utilizzo cpu e memoria ram, ho visto che la macchina non
era assolutamente sfruttata. Si tratta di una motherboard ASUS con processore
Atom Dual Core, 2Gb di memoria RAM e un disco da 160Gb sata. Dopo questa
premessa ecco come ho affrontato la situazione.
Io mi sono connesso da remoto con putty ma la cosa fattibile anche direttamente
sulla macchina, tutto da linea di comando.
Per prima cosa installate NTP (Network Time Protocol) per avere l'orologio
sincronizzato con i server di tempo.
       yum -y install ntp
Dopo l'installazione bene modificare alcuni parametri:
       vi /etc/sysconfig/ntpd
modificare la linea aggiungendo l'opzione -x necessaria per forzare il sincronismo al
boot del servizio NTP
       OPTIONS="-x -u ntp:ntp -p /var/run/ntpd.pid"
Riavviare il servizio NTPD
       service ntps start
Attivare la partenza automatica del servizio al boot
       chkconfig ntpd on
Generalmente chi ha seguito le varie guide che ci sono nella rete, ha sempre
incontrato un problema, il mancato funzionamento del server dopo aver completato
l'installazione, pi precisamente il modem non risponde alle chiamate nonostante
nelle fasi di configurazione sembrasse tutto corretto.
Per evitare noie bene modificare subito il file inittab inserendo la seguente linea
       vi /etc/inittab
       S0:2345:respawn:/usr/sbin/faxgetty ttyS0
Questo dice a faxgetty con parametro ttyS0 (com1) che deve essere eseguito
all'avvio ed ogni volta che esso termina.
Consigliabile l'uso di un modem esterno, ricicliamo il vecchio modem internet.
A questo punto possiamo iniziare l'installazione vera e propria, cominciamo con
l'installare le dipendenze necessarie al funzionamento di HylaFAX.
       yum -y install ghostscript sharutils
Visitiamo il sito ufficiale di HylaFAX e verifichiamo l'ultima versione disponibile
andando su http://www.hylafax.org/content/Binary_Packages, qui possiamo
scaricare la versione pi adatta alla nostra distribuzione.
Per evitare di perderci, consiglio di copiare l'indirizzo del file che ci interessa ed
incollarlo dopo wget, in questo modo scaricheremo il file giusto. Io ho installato
una versione di CentOS x86_64 ma voi adattatelo alla vostra.
       mkdir /tmp/HF
       cd /tmp/HF
       wget ftp://ftp.hylafax.org/binary/linux/redhat/6.0.5/hylafax-server-6.0.5-
1rhel5.x86_64.rpm
Io scarico ed installo anche la versione client
       wget ftp://ftp.hylafax.org/binary/linux/redhat/6.0.5/hylafax-client-6.0.5-
1rhel5.x86_64.rpm
Ora installiamoli entrambi
       rpm -Uvh /tmp/HF/hylafax-server-6.0.5-1rhel5.x86_64.rpm
       rpm -Uvh /tmp/HF/hylafax-client-6.0.5-1rhel5.x86_64.rpm
A questo punto lanciamo il programma di configurazione di HylaFAX
       /usr/sbin/faxsetup
Le voci da personalizzare non sono molte, queste sono le principali per una
configurazione generale:
Country Code: 39                                 # Italia
Area Code: 0342                                  # prefisso telefonico
FAX Number: +39.0342.1234567                     # numero di fax completo
Long DistanceDialingPrex: 0
International DialingPrex: 00
Local Identier: vostro nome                      # identificativo fax
Modificate la seguente riga
       Users to receive fax-related mail [root]? vostraemail@dominio.ext
Confermate sino alla fine.
Ora non ci resta che configurare il modem, modificare alcuni files e il nostro server
fax pronto.
       /etc/sbin/faxaddmodem
confermiamo e modifichiamo le voci che non vengano gia proposte con i dati
corretti, fate riferimento alle voci indicate sopra.
Se il vostro server funziona su una linea che utilizzate anche per il telefono,
modificate anche le seguenti voci
       Rings Before Answer: 5                #numero di squilli prima di rispondere
       Speaker Volume: low                   #volume altoparlante del modem
Modifichiamo il file FaxDispatch per indicare a chi inviare i fax ricevuti
       vi /var/spool/hylafax/etc/FaxDispatch
alla settima riga, cambiate
       SENDTO=FaxMaster;
in
       SENDTO=vostraemail@dominio.ext;
nello stesso file, sotto la riga precedente, aggiungete:
       FILETYPE=pdf;             #invia una email con allegato il pdf del fax
       MIMENCODE=bin/uuencode_it;
FINITO? No, mancano poche cose; dobbiamo aggiungere gli utenti che potranno
utilizzare il nostro server nel modo seguente, io preferisco utilizzare utenti senza
password ma vi indico anche il comando per aggiungere la password. Attenzione
all'uso delle maiuscole, creano alcuni problemi se utilizzate WHFC.
       /usr/sbin/faxadduser nomeutente
       /usr/sbin/faxadduser -p password nomeutente
Ora il server pronto, dobbiamo solo valutare cosa installare sui client della nostra
rete per poter utilizzare il server stesso per l'invio dei fax.
Client di HylaFAX
Se avete macchine windows, io consiglio di utilizzare WHFC, a questo link
http://www.hylafax.org/content/Desktop_Client_Software troverete tutti i client
utilizzabili con HylaFAX per i vari sistemi operativi.
       Nike
                                                                                ver. 1.0

Notizie

Tutti posso inserire guide nel portale. Per inserire cliccare in basso a destra su Inserisci nuova Guida/How-To!

Collegamenti

Posts Recenti

Utenti
Statistiche
  • Post in totale: 12506
  • Topic in totale: 2793
  • Online Oggi: 179
  • Massimi online: 536
  • (26 Luglio 2012, 11:06:17)
Utenti Online
Utenti: 0
Visitatori: 161
Totale: 161

Permessi

-no content-

ShoutBox!

Ultimo 5 Shout:

trattore

28 Settembre 2015, 03:30:48
ma qui non c' mai nessuno
 ;)

ivo

26 Agosto 2015, 16:01:14
Ho configurato il DHCP creato il file /etc/dhcpd.conf con il seguente contenuto
-------------------------------------------------------------------------------
ddns-update-style interim;
ignore client-updates;

authoritative;

subnet 172.16.208.96 netmask 255.255.255.240 {
    option routers      
 

ifconfig

03 Aprile 2015, 19:02:35
NON REGISTRATEVI CON EMAIL HOTMAIL/LIVE/OUTLOOK SPESSO NON ARRIVANO LE MAIL

Mostra ultimi 50