* * *
Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Hai perso l'e-mail di attivazione?
16 Giugno 2019, 21:27:08

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Links

ads

Benvenuto


Benvenuto su la Community CentOS-Italia.Org

La Community Italiana di Linux CentOS e' lieta di averti tra noi , CentOS-Italia.Org e' un risorsa di guide e forum dal principiante al sistemista senior.
Clicca qua per registrati ora

La registrazione e' gratuita e ti consente di avere pieno accesso alle risorse di CentOS-Italia.org , come uso della ricerca avanzata , le funzioni interattive del portale e visualizzare i links nei post.
Gli utenti registrati non visualizzano gli ads, quindi registrati subito se non l'hai gia fatto.

Lo staff di CentOS-Italia.Org cerca di rendere la community un posto piacevole e il piu' produttivo possibile, invitiamo quindi i nuovi utenti a leggere le regole base.
Per info o problemi di registrazione scrivere a centos (at) centos-italia.org .

Autore Topic: Precisazioni su CentOS7 i686  (Letto 1796 volte)

Offline monsee

  • Full Member
  • ***
  • Post: 106
    • Mostra profilo
Precisazioni su CentOS7 i686
« il: 08 Giugno 2016, 03:31:23 »
Buongiorno, ragazzi!
Ho proceduto oggi ad installare sul mio desktopPC CentOS7 (AltArch i686). L'installazione che ho effettuato è stata quella "minimale". L'idea di base era di provare ad installare "a parte"  (su di una installazione davvero minimale) l'ambiente grafico che più preferisco (e che è XFCE, ma anche LXDE potrebbe andarmi bene e, alla disperata, perfino Fluxbox). I soli DE che invece ho trovato nei Repo ufficiali son quelli di KDE e di Gnome3 (due DE coi quali non sono mai riuscito a stabilire una relazione decente e dei quali preferirei fare a meno).
Dopo l'installazione di CentOS (andata a buon fine) ho potuto verificare che non par esserci maniera di ottenere XFCE (tradizionalmente fornita dal Repo EPEL, il quale si occupa anche di CentOS7, sì, ma solo nella versione a 64 bit... mentre il mio CentOS7 è a 32 bit). Ho comunque aggiornato (Kernel incluso) il Sistema che avevo installato (il tutto, da riga di comando, ovviamente) e poi ho provveduto ad installare il "gruppo" X Window system (nella speranzosa prospettiva di poter, prima o poi, installare un Desktop Environment che non sia né KDE né Gnome3). Per cui, mi servirebbe qualche consiglio da gente più esperta su CentOS7 rispetto a me (che ne so pochino). Quali sono i Repo disponibili per la versione "a 32-bit" di CentOS7? (ad esempio: il Repo "cr" è installato e abilitato già "di default"? (presso i Server, il Repo "cr" risulta, per cui, dovrebbe esser installato di default, però può essere che lo si debba -se l'Utente lo vuole- abilitare... E poi, per quello che concerne il DE che mi piacerebbe installare... visto che sembran non essere disponibili i correlati pacchetti RPM, potrei magari provare ad installare XFCE "a mano", compilandolo "dai sorgenti"? Ho visto che son disponibili (in EPEL) anche i pacchetti "sorgenti", ma ignoro se possan essere usati (dato che EPEL si occupa solo di architettura a 64-bit) quale base di partenza anche per ottenere un programma a 32-bit... O forse a voi risulta che sia possibile reperire i pacchetti compilati (per CentOS7 a 32-nit intendo) in qualche altro Repo di cui io ignoro l'esistenza? (o, in alternativa, dei pacchetti "sorgenti" che possan essere usati per ottenere un DE [XFCE o LXDE o -al limite- Fluxbox] che vada poi bene per CentOS7 a 32-bit?) Grazie in anticipo per le risposte.  :)
« Ultima modifica: 08 Giugno 2016, 03:34:29 di monsee »

Offline monsee

  • Full Member
  • ***
  • Post: 106
    • Mostra profilo
Re:Precisazioni su CentOS7 i686
« Risposta #1 il: 27 Giugno 2016, 18:13:58 »
 ;) Grazie, ragazzi. Questione abbastanza risolta, almeno per adesso.
Non ho avuto l'animo di "compilare"  XFCE4 (troppo sforzo, per me). Comunque, sono riuscito ad installare altri -meno "robusti"- ambienti desktop potenziali, alcuni "compilandoli" dai sorgenti e uno installandolo da un pacchetto rpm. Ho provato, in sostanza, nell'ordine: iceWM, WindowManager e FluxBox... e, proprio con quest'ultimo mi son trovato meglio. Ho ancora il problema che come file-manager ho dovuto rassegnarmi ad utilizzare Midnight Commander (mentre avrei di gran lunga preferito utilizzare l'ottimo XFE, che purtroppo non sono proprio riuscito ad installare). Sono, invece, riuscito ad installare -e debbo dire che funziona bene- Yumex (naturalmente, ho dovuto andarmi a cercare le varie dipendenze e installarle... niente di troppo faticoso, comunque). Per ora, direi che mi fermo qui. Magari, un domani, se me la sento, potrei provare ad installare anche XFCE4...  ::)
« Ultima modifica: 27 Giugno 2016, 18:15:36 di monsee »

Offline monsee

  • Full Member
  • ***
  • Post: 106
    • Mostra profilo
Re:Precisazioni su CentOS7 i686
« Risposta #2 il: 03 Luglio 2016, 09:01:55 »
Sono riuscito ad installare con successo (sempre dai Sorgenti) sia FEH che XFE... e adesso il mio FluxBox è anche migliore e più accattivante (e XFE si sta rivelando un file-manager assai più user-friendly di quanto non fosse Midnight Commander). Evviva!  :D
Ho anche installato TexWorks (anche lui, compilando i Sorgenti), ma con lui ho un piccolo problema: non si apre. Questo perché cerca una libreria in:
 /usr/bin
... mentre la libreria in questione si trova installata in:
/usr/locale/bin
Qualcuno ha idea di come si faccia a far sapere al programma in questione (TexWorks) che la libreria la deve cercare in:
/usr/locale/bin
e NON in:
/usr/bin
?

Eventuali suggerimenti al riguardo son bene accetti.  :).

Offline LonelyWolf

  • Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1335
    • Mostra profilo
    • Traversate dei laghi
Re:Precisazioni su CentOS7 i686
« Risposta #3 il: 04 Luglio 2016, 08:37:13 »
Potrebbe non essere la soluzione migliore, ma di solito un collegamento risolve!

Offline monsee

  • Full Member
  • ***
  • Post: 106
    • Mostra profilo
Re:Precisazioni su CentOS7 i686
« Risposta #4 il: 04 Luglio 2016, 21:08:37 »
Grazie di cuore, Lonely Wolf!  :)
Non ho mai "creato un collegamento", però... Potresti indicarmi, all'atto pratico, come si fa (oppure indicarmi dov'è che posso reperire le istruzione per fare qualcosa del genere)?

Mi permetto di rivolgerti un'ulteriore domanda, se è lecito: mi è venuto in mente che, in SystemD, può esser che anche l'avvio di un certo (specifico) Desktop Environment (ad esempio: Fluxbox e similari oppure XFCE) sia riguardato né più né meno come l'avvio di un "Servizio". Se così fosse, non potrei cercare di impostare, nel mio CentOS 7 AltArch 32-bit, l'avvio di quei DE che non mi compaiono nella schermata di scelta (fra le Sessioni disponibili e selezionabili per essere avviate, oltre a Fluxbox) anche IceWM e Window Maker?... Al momento, non ho davvero idea di come io possa riuscire ad impostare un Servizio che NON parta automaticamente all'avvio, ma debba invece esser confermato prima dall'Utente  (selezionando il DE in questione nella schermata di Login presentata in GDM)... tuttavia, immagino che una qualche maniera pure esisterà...
Pensi che la mia idea sia sbagliata o può indicar, magari, una possibile strada che potrei anche tentare?

Grazie davvero, Wolf!  :)
« Ultima modifica: 04 Luglio 2016, 21:12:13 di monsee »

Offline LonelyWolf

  • Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1335
    • Mostra profilo
    • Traversate dei laghi
Re:Precisazioni su CentOS7 i686
« Risposta #5 il: 05 Luglio 2016, 17:33:36 »
Scusa ma sto passando di rado, è un periodo un po' complicato!

Per i link, questo "soft":
ln -s {destinazione} {nomefile}
quindi:
ln -s /usr/locale/bin/nomelibreria /usr/bin/nomelibreria

per quanto riguarda i DE non saprei proprio indirizzarti, non uso ambiente grafico.

Offline monsee

  • Full Member
  • ***
  • Post: 106
    • Mostra profilo
Re:Precisazioni su CentOS7 i686
« Risposta #6 il: 07 Luglio 2016, 19:25:41 »
Non ha funzionato, LonelyWolf, però la colpa è mia, non del tuo suggerimento.
Le info che t'avevo dato son risultate inesatte.
Ho visto, andando a frugar meglio nell'Hard Disk, che la libreria in questione (la vera libreria, intendo) ha questo esatto percorso percorso:
/usr/local/lib/libpoppler.so.62
Si tratta di una libreria -non di un collegamento simbolico, dunque- che "punta" ad un'altra libreria, consimile, denominata "libpoppler.so.62.0.0" la quale è visibile adiacente (accanto, insomma, alla libreria "libpoppler.so.62").

Invece, il file "libpoppler.so.62" il cui esatto percorso percorso è:
/usr/locale/bin/libpoppler.so.62
...  risulta esser solo un "link simbolico (interrotto)"... e non la vera e propria "libreria" come avevo pensavo -erroneamente,- invece, io.

Se provo a lanciare da terminale TeXworks ottengo l'output seguente:

Codice: [Seleziona]
texworks: error while loading shared libraries: libpoppler.so.62: cannot open shared object file: No such file or directory
Di fatto non capisco se viene cercata la libreria in questione nella cartella
/usr/local/share
... la quale contiene una cartella denominata "poppler" contenente quattro cartelle che però contengono files legati ad Adobe e all'uso di unicode relativo ad alcune particolari lingue (coreano e thai, per esempio). Mi pare strano, insomma, che la libreria possa venir "cercata" nella suddetta cartella /usr/local/share

Più logico sarebbe cercarla nella cartella /usr/local/lib (infatti, è proprio in tale cartella che la libreria in effetti si trova).

Continuo a pensare che l'idea di un "link simbolico" (che conduca alla vera  libreria: /usr/local/lib/libpoppler.so.62) dovrebbe, come giustamente hai suggerito tu, risolver la questione e permettermi di lanciare, finalmente, TeXworks. Quello che non capisco, invece, è DOVE dovrei situare tale "link simbolico" (quello che deve condurre alla vera libreria, intendo). Mi sembra evidente che, in fase di compilazione da sorgenti di TeXworks, il Sistema ha posizionato tale link simbolico nel percorso: /usr/local/bin. Tuttavia, può esser che tale posizione non sia quella corretta, perché c'è il fatto che XFE (il file-manager che uso con Fluxbox) mi dice chiaramente che tale "link simbolico" risulta "rotto" (e la mancata apertura di TeXworks mi dice, a sua volta, che tale link è "rotto" sin dalla "compilazione" dei sorgenti).

Dovrei forse eliminare il "link simbolico" /usr/local/bin/libpoppler.so.62 (che risulta essere "interrotto") per poi ricrearlo nuovamente, facendolo puntare sulla vera libreria, ovvero verso: /usr/local/lib/libpoppler.so.62 ?
Oppure dovrei cercare di modificare il "link simbolico" in modo da correggerlo ripristinando la correttezza del link? (perché, se il Sistema non riesce a vedere dove sta la libreria vera e propria dev'essere perché il "link" risulta "interrotto"... Ma come si riaggiusta un"link simbolico" "interrotto"?
Si elimina e poi lo si ricrea oppure lo si "corregge" in qualche modo? Tu che cosa faresti, al posto mio?

Grazie dell'infinita pazienza e del prezioso aiuto, LonelyWolf.  :)
/urs/local/lib/libpoppler


« Ultima modifica: 07 Luglio 2016, 19:28:56 di monsee »

Offline monsee

  • Full Member
  • ***
  • Post: 106
    • Mostra profilo
Re:Precisazioni su CentOS7 i686
« Risposta #7 il: 08 Luglio 2016, 18:03:24 »
Buongiorno, LonelyWolf! C'è qualche piccola novità.

Riguardo al poter "cambiare" il Desktop Environment (ossia, il tipo di Sessione) al Login, sono riuscito -diciamo "in parte" e fortunosamente- a trovar la maniera di avviare il DE che preferisco (cambiando il DE da avviare secondo il mio gusto di quel giorno). La soluzione che ho trovato è alquanto grezza (direi ch'è molto rozza, onestamente), ma comunque funziona.

Un po' seccato perché non mi riusciva di avviare (dalla schermata di Login) altro che Fluxbox, e ancor più seccato del fatto che per avviare gli atri DE da me installati, dovevo per forza aprire la console e lanciare il correlato comando "exec"  da riga di comando, mi sono rassegnato, alla fine, ad installare uno dei DE "canonici" di CentOS 7 (dovendo scegliere fra Gnome3 e KDE4, nessuno dei quali gradisco, mi sono adattato-giocoforza-  ad installare KDE4). Speravo che almeno il nuovo DE (KDE) sarebbe apparso fra le voci relative alla "scelta di sessione" nella schermata di Login. Dopo di che, speravo di riuscir a capire, studiando la faccenda (ovvero, le nuove impostazioni che sarebbero apparse nella configurazione di GDM), come potevo fare a far "vedere" al GDM ulteriori DE oltre al primo (e unico) che già vedeva (Fluxbox, come ho già spiegato, nel mio caso).
Con infinito sconforto, invece, ho notato, dopo aver installato KDE, che in GDM, alla schermata di Login, adesso c'erano sì, DUE "voci", ma entrambe afferivano a KDE! (la prima era l'avvio "Plasma", la seconda era l'avvio "Safe-Mode")... e la possibilità di avviare Fluxbox era scomparsa!
Naturalmente, riuscivo ancora ad avviare Fluxbox (così come anche IceWM e WindowMaker), ma solo agendo da console e in riga di comando (da root, dunque) dopo esser giunto alla schermata di Login. 
... Che disastro! (KDE4 è detestabile esattamente come rammentavo... ma almeno la versione che viene installata in CentOS 7 è relativamente "minimale", cosicché il Sistema ne risulta scarsamente appesantito).

Alquanto depresso, ci ho rimugginato sopra, poi ho fatto e ore ore di ricerche in Rete e, alla fine, mi è venuto in mente che c'era la possibilità di creare un file "nascosto" nella mia home (.xsession) dentro al quale scrivere il comando di avvio per uno dei miei DE.
E così ho fatto, scrivendo sul file in questione il comando per avviare Fluxbox.
Poi ho riavviato e, giunto di nuovo alla schermata di Login, ho notato che oltre alle solote voci relative all'avvio di KDE, c'era pure una terza voce denominata semplicemente "user script". L'ho selezionata, ho dato la mia password... e son finalmente riuscito ad entrare nel mio Fluxbox non già come ROOT (com'ero costretto a far prima) bensì come User. Neturalmente, a quel punto, non ho perso l'occasione di configurare Fluxbox a gusto mio (prima non l'avevo potuto fare: essendo io root le configurazione sarebbero rimaste solo per l'utente "root" e non col mio normale Utente). Finito di configurare, ho avuto la tentazione di cambiare il mio script in modo da poter avviare WindowMaker, ma ho temuto di poter combinare qualche sfracello al Fluxbox che avevo appena terminato di configurare. Così, sono "uscito", riandando alla schermata di Login e salvando implicitamente le mie personalizzazioni in Fluxbox... e poi sono entrato in KDE. Lì giunto, ho modificato il mio script per consentire l'avvio di WindowMaker... dopo di che, son nuovamente ritornato alla schermata di Login. Che era sempre la stessa (due voci per avviare KDE più una terza relativa all'User script). Ho scelto la terza voce, dato la password... e sono entrato (da Utente normale) nel mio WindowsMaker!... Anche qui, ovviamente, ho perso parecchio tempo per personalizzare a fondo tutto quanto, dopo di che sono di nuovo tornato alla schermata di Login (con questo, salvando tutte le personalizzazioni) e da lì, son rientrato in KDE... per cambiare ancora una volta il mio script in modo che avviasse, a quel punto, IceWM. Fatto questo, son tornato alla schermata di Login e nuovamente ho scelto la voce "user script", ho dato la password e sono entrato nel mio IceWM!... che ho provveduto, finalmente a personalizzare (dato che finalmente ero riuscito a entrarci come utente normale). Alla fine, ho provveduto a personalizzare un poco anche KDE (anche se intendo usarla solo quale "stazione di passaggio" per cambiar lo script in modo da poter avviare il DE (fra quelli che ho) che intendo poi avviare.
Lo so: NON è affatto una soluzione raffinata. Però, all'atto pratico funziona ed è anche semplice (si tratta solo di cambiare il "comando" -che poi consiste semplicemente in una brevissima riga di testo: per avviare Fluxbox, ad esempio, è "exec startfluxbox"... - e poi ritornar nuovamente alla schermata di Login). Non dubito che esista un metodo più facile e elegante (e migliore, anche), ma io -quale che esso sia- non l'ho scoperto.

Infine, riguardo a TeXworks, sono riuscito a far sì che il "link interrotto" che mi aveva fermato prima finisse col venir sostituito da un "link" effettivamente funzionante (e diretto lungo il corretto percorso). Tuttavia, anche così, TexWorks seguita a NON aprirsi e, se provo ad aprirlo da Terminale- seguita a darmi cocciutamente sempre lo stesso identico messaggio di errore (quello che già ti ho riferito più sopra e che pensavo fosse dovuto al "link interrotto", ma che -evidentemente- è invece dovuto a qualcos'altro... un "qualcos'altro" che, onestamente, mi sfugge.

In qualche modo, comunque, sono riuscito a "risolvere" (si fa per dire!) anche questa vicenda. Dato che TeXworks non sembra proprio volerne sapere di aprirsi e mettersi a funzionare, sono andato a scaricarmi i "sorgenti" dell'ultima versione di "LyX" e ho provveduto ad installare quello. Ma non l'ho installato direttamente "dai sorgenti". Ho preferito, invece, innanzi tutto, creare -partendo dai "sorgenti"-  i correlati pacchetti RPM (ne ho ricavato due pacchetti, uno dei quali dedicato al "debuginfo"). Creati dai "sorgenti" i due pacchetti RPM, ho provveduto ad installare entrambi gli .rpm così ricavati. E tutto quanto è filato liscio, senza problemi. Sicché, al momento, anche se TeXworks seguita a non funzionare, io mi ritrovo comunque in grado di utilizzare Texlive usando come interfaccia il mio -ben funzionante, per fortuna!- LyX.

Insomma, alla fine, mi son dovuto accontentare di due soluzioni alquanto "arruffate" (sia per l'avvio dei miei diversi DE sia per poter utilizzare il mio Texlive), però -perlomeno- c'è di buone che, a quel che m'è apparso finora, le cose  -seppure in grazia di due soluzioni un po' "arruffate"- funzionano bene. Vedrò di accontentarmi.

E grazie mille ancora per il tuo aiuto, LonelyWolf!  :)


Offline LonelyWolf

  • Moderator
  • Hero Member
  • *****
  • Post: 1335
    • Mostra profilo
    • Traversate dei laghi
Re:Precisazioni su CentOS7 i686
« Risposta #8 il: 25 Luglio 2016, 08:57:26 »
Rientro oggi dalle "vacanze" (diciamo così, dai) e sono veramente contento di vedere che ti sei dato da fare!
Complimenti; soluzioni "rozze" non esistono, l'importante è che tutto vada, linux è anche questo.

 

Notizie

Per problemi di registrazione scrivere a centos (at) centos-italia (dot) org

Collegamenti

Posts Recenti

Utenti
Statistiche
  • Post in totale: 12993
  • Topic in totale: 2914
  • Online Oggi: 227
  • Massimi online: 975
  • (03 Novembre 2018, 08:19:28)
Utenti Online
Utenti: 0
Visitatori: 85
Totale: 85

Permessi

-no content-

ShoutBox!

Ultimo 5 Shout:

fzphoto

19 Febbraio 2018, 09:18:24
Ciao a tutti. Ho installato l'ultima versione di centos 7 per poter lavorare comodamente con DaVinci resolve 14. Solo che non riesco, ne a installare il programma Davinci, ne tanto meno, il driver nvidia per la scheda grafica geoforce 1080 ti. Sul web non trovo niente che mi aiuti. Premetto che sono

aner64

07 Febbraio 2018, 11:21:40
Buongiorno. Ho installato l'ultima versione di CENTOS7 aggiornata alla 7.0.4.1708. Ho bisogno di fare un restore di file da un filesystem reiserfs. CENTOS7 non ha reiserfs tra i FS e bisogna installarlo. Quando di cerca di installare kmod-reiserfs-0.0-2.el7.elrepo.x86_64.rpm escono errori per mancan
 

LonelyWolf

28 Dicembre 2017, 08:37:34
da ieri non vedo più il css è solo un problema mio?

inetryconydot

08 Settembre 2017, 07:44:23

inetryconydot

20 Maggio 2017, 10:00:13
Stromectol is used for treating infections caused by certain parasites. Stromectol is an anthelmintic. It works by killing sensitive parasites.
 
Stromectol as known as: Ivectin, Ivenox, Ivera, Ivergot, Ivermec, Ivermectina, Ivermectine, Ivermectinum, Ivert, Ivexterm, Kilox, Mectizan, Quan

Mostra ultimi 50